Il verdetto del CFF 2016

premi

Selezione Ufficiale 2016

Ecco i 22 cortometraggi scelti per le due serate di proiezione, e che concorreranno per la quarta edizione del Camaiore Film Festival.

selezione

Comunicato Stampa

Il CAMAIORE FILM FESTIVAL cresce e coinvolge le frazioni collinari.
Il Concorso viene spostato a settembre ma crea eventi estivi in collina.

Comunicato Stampa

Anteprima CFF 2016

Presto tutte le news riguardo Camaiore Film Festival 2016.ricominciodatre2

Selezione ufficiale

Ecco i 24 cortometraggi scelti per le due serate di proiezione, e che concorreranno per la terza edizione del Camaiore Film Festival.

programma serate

Anticipazioni

GiordanoBruno1973-Volonté
Manca poco più di un mese all’inizio della terza edizione del Camaiore Film Festival, evento culturale organizzato dalle associazioni culturali e cinematografiche Baita Film Group e Corte Tripoli Cinematografica.
Molte le novità quest’anno, a partire dal nuovo Direttore Artistico Roberto Merlino, regista e Presidente della Fedic ( Federazione italiana dei cineclub ), e dalla durata del festival, non i soliti tre giorni, ma bensì cinque giorni carichi di eventi.
Quest’anno il Camaiore Film Festival celebra uno dei più grandi attori italiani, Gian Maria Volontè con mostre, filmati e conferenze  alle quali parteciperanno “addetti ai lavori” che hanno lavorato con l’artista.
Inoltre, per la seconda volta consecutiva, il festival vedrà la collaborazione di Steve Della Casa, noto critico cinematografico e già direttore  del Torino Film Festival, nella veste di Presidente di giuria. 
Il festival avrà inizio mercoledì 10 Giugno alle 19,30 presso il Teatro dell’Olivo a Camaiore con l’associazione LidoCinemare che presenterà la rassegna estiva “Cibo e Cinema”, seguita immediatamente dalla proiezione del film “La cena” di Ettore Scola.
Giovedì 11 giugno alle 21,30 in piazza Diaz sarà invece proiettato “Giordano Bruno” di Giuliano Montaldo con la stupenda interpretazione di Gian Maria Volontè.
Venerdì 12 alle 18,30 al Teatro dell’Olivo le compagnie “La Bottega del teatro” e “Coquelicot teatro”, porteranno in scena lo spettacolo ispirato all’opera di Gian Maria Volontè, e preparato attraverso un laboratorio teatrale aperto ( 6 e 7 giugno ).
Alle 21,30 inizio delle proiezioni dei cortometraggi in concorso.
Sabato 13 sempre presso il Teatro dell’Olivo, alle 17.00 sarà proiettato il documentario “Un attore contro. Gian Maria Volontè”  di Ferruccio Marotti e a seguire si terrà una conferenza dedicata al grande attore.
Alle 21,30 inizio delle proiezioni dei cortometraggi in concorso.
Domenica 14, giornata conclusiva del festival, si aprirà alle 16,00 al Bar Pasticceria Del Dotto il salotto Fedic, in cui il Presidente Nazionale della federazione presenta il programma della Federazione italiana cineclub.
Infine, alle 18,30 presso il Museo d’Arte Sacra di Camaiore in Piazza Diaz, si terranno le premiazioni dei cortometraggi vincitori del festival.
Per l’intera durata della manifestazione saranno presenti due mostre all’interno del Teatro dell’Olivo, entrambe dedicate a Gian Maria Volontè.
Nicola Raffaetà

Scadenza Bando

 

Modulo d'iscrizione20151

Viste le numerose richieste di adesione pervenute, abbiamo deciso di posticipare la scadenza ultima per partecipare al concorso.

Come troverete indicato sul bando stesso, la data è il 15 maggio.

Se siete interessati, affrettatevi a spedire i vostri corti.

https://camaiorefilmfestival.wordpress.com/moduli-di-iscrizione/

Laboratorio Teatrale

Gian-Maria-Volonté-02

Coquelicot Teatro e La Bottega del Teatro in collaborazione con Camaiore Film Festival organizzano un seminario teatrale su Gian Maria Volontè, il grande attore a cui è dedicata l’edizione 2015 del festival.

laboratorio teatrale comunicato

Terza edizione del Camaiore Film Festival

manifesto2015 Il Camaiore Film Festival, che giunge quest’anno alla terza edizione, ha già una sua fisionomia e alcuni tratti distintivi di sicuro interesse.
Il Festival conferma il suo carattere indipendente e, soprattutto, il suo specifico interesse per i giovani autori.
Le opere selezionate come al solito dovranno essere attente ai temi di vibrante attualità, affrontati e sviluppati con forza e radicalità, in prospettive originali e innovative.
La duplice giuria, tecnica e popolare, consentirà di identificare nella rosa dei film finalisti sia l’opera tecnicamente più valida e adeguata, sia l’opera che sa parlare e coinvolgere il pubblico degli spettatori.